Una cucina colorata e fresca che spazia dal nord al sud

Il primo ricordo: io che mi vedo scorrazzare in collina tra le ceste di fichi e albicocche raccolte dalle zie e pronte a diventare marmellata per noi bambini, una cucina con il suono delle pentole in sottofondo, il profumo di frittura dolce, il mio musetto impiastricciato e tanta voglia di sognare. Da quel momento ad oggi, da quei sogni, è trascorso un attimo o forse un’eternità e nel 2005 è nata Annelizabeth , la mia ditta di catering e banqueting. Un catering che dal suo nascere si è posto come più informale e meno stereotipato ma al tempo stesso, professionale ed estroso. Usiamo esclusivamente materie prime di qualità, rifornendoci da piccoli produttori locali, mi piace andare da Cesare, il mio macellaio di fiducia e farmi consigliare sul taglio di carne da utilizzare, perdermi nella cantina di Riccardo alla scoperta di nuovi vini o al mercato a scegliere le verdure. Nei nostri menù non troverete mai gli asparagi ad agosto o i pomodori a dicembre ed è questo il messaggio che mi piace far arrivare ai nostri clienti. Una cucina colorata e fresca che spazia dal nord al sud e che tiene conto delle varie intolleranze ed allergie con un rimando all’ etnico. Il mio piatto preferito? Quella stessa frittura che vedevo preparare nella grande casa da bambina e che ho voluto riproporre nei nostri aperitivi. Il mio sogno nel cassetto? Servire pane e bagnetto alla notte degli Oscar.

Compila il form
Per rimanere sempre in contatto
THANK YOU FOR SUBSCRIPTION
Our service is astonishingly thin and light.